Corsi di studio

Corsi di studio

SEDE CALAMANDREI

A  seguito  della  riforma  degli  Istituti  Tecnici,  il  nostro  Istituto,  a  partire  dall'a.s.  2010/11,    è diventato un " Istituto Tecnico  Economico " con l’indirizzo " Amministrazione, Finanza e Marketing ". Le  articolazioni  legate  a  questo  indirizzo  sono " Sistemi  Informativi  Aziendali " e  " Relazioni   internazionali per il marketing ” .Inoltre, a partire dall'a.s. 2013/14 , è stata attivata una sperimentazione con un progetto SPORT che, grazie  alla  flessibilità  organizzativa  prevista  dall'autonomia,  consente  di  realizzare  piani  di  studio  con  moduli  di  approfondimento  delle  scienze  e  della  cultura  sportiva,  con  la  finalità  dell’ apprendimento  e  consolidamento delle  tecniche  sportive  o  del  conseguimento  di  brevetti  e qualifiche federali.

ITC CALAMANDREI

 BIENNIO
 Il biennio si pone l’obiettivo di aiutare l’adolescente ad orientarsi e  scegliere tra le diverse opportunità quella più rispondente ai suoi interessi e alle sue abilità. Tali interessi, spesso, non appaiono del tutto evidenti al termine della scuola media e la loro mancata individuazione è alla base di molti insuccessi scolastici nel passaggio alla scuola superiore. La scelta definitiva tra le diverse possibilità di diploma offerto dall’Istituto avviene solo all’atto dell’iscrizione alla terza classe. Le lingue straniere insegnate nel biennio sono inglese, francese e/o spagnolo.

BIENNIO AD INDIRIZZO SPORTIVO
ln questo biennio lo sport diventa veicolo di promozione dei valori della solidarietà, dell’integrazione culturale e dell’integrazione  sociale. L’obiettivo è di aiutare l’adolescente ad orientarsi e scegliere tra le diverse opportunità quella più rispondente ai suoi  interessi e alle sue abilità, conciliando l’interesse e la pratica sportiva con la formazione scolastica. Il piano di studio comprende  moduli di approfondimento delle scienze e della cultura sportiva, con il 20% del monte ore annuale dedicato a tematiche di approfondimento sportivo, conferenze, laboratori per apprendimento e consolidamento delle tecniche sportive o per il conseguimento di brevetti e qualifiche federali. Le lingue straniere insegnate nel biennio sono inglese, francese e/o  spagnolo.

TRIENNIO
Profilo professionale - Il  perito commerciale , esperto in gestione aziendale nel suo insieme , oltre ad una consistente cultura generale accompagnata da buone capacità linguistico-espressive e logico-interpretative, deve possedere conoscenze relative alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, commerciale, sistema informativo, gestioni speciali). Pertanto egli deve sapere:
-Utilizzare i metodi, strumenti, tecniche contabili ed extra-contabili per una corretta rilevazione dei fenomeni gestionali;
-Leggere, redigere ed interpretare ogni significativo documento aziendale;
-Gestire il sistema informativo aziendale e/o i suoi sottoinsiemi anche automatizzati nonchè collaborare alla loro progettazione e  ristrutturazione.
-Elaborare dati e rappresentarli in modo efficace per favorire i diversi processi decisionali;
-Cogliere gli aspetti organizzativi delle varie funzioni aziendali;

Egli, quindi, deve essere orientato a:
-Documentare adeguatamente il proprio lavoro;
-Comunicare efficacemente utilizzando appropriati linguaggi tecnici;
-Analizzare situazioni e rappresentarle con modelli funzionali ai problemi da risolvere;
-Interpretare in modo sistemico strutture dinamiche del contesto in cui opera l’azienda;
-Effettuare scelte e prendere decisioni ricercando ed assumendo le informazioni opportune;
-Partecipare al lavoro organizzato individuale o di gruppo accettando ed esercitando il coordinamento;
-Affrontare i cambiamenti aggiornandosi e ristrutturando le proprie conoscenze.

L’acquisizione di tali capacità deriverà dall’abitudine ad affrontare e risolvere problemi di tipo prevalentemente gestionale, analizzati nelle loro strutture logiche fondamentali con un approccio organico e interdisciplinare. Il titolo di stidio rilasciato è quello di "Perito in Amministrazione Finanza e Marketing

SBOCCHI OCCUPAZIONALI
L'area amministrazione, finanza e marketing attraversa tutti i settori produttivi: riguardano attività che interessano qualunque organizzazione aziendale. I suoi diplomati sono i più richiesti dalle imprese: oltre 70.000 assunzioni nel 2010. Nel dettaglio:
-Ruoli amministrativi
 Nelle aziende di servizi, di distribuzioni ed industriali nella Pubblica amministrazione nelle aziende di     credito e finanziarie
-Imprenditoria commerciale
-Libera professione
 Nell'ambito economico-contabile previo conseguimento di un diploma universitario (laurea breve) e il superamento dell'esame di stato.
Il diploma consente l'accesso a tutte le facoltà universitarie, con particolare successo nell'area giuridico economica.




Il perito specializzato in informatica gestionale, oltre a possedere una consistente cultura generale accompagnata da buone capacità linguistico-espressive, avrà conoscenze ampie e sistematiche dei processi  che  caratterizzano  la   gestione  aziendale  sotto  il  profilo  economico,  giuridico, organizzativo, contabile e informatico.
In particolare dovrà essere in grado di gestire il sistema informativo aziendale nella:
−    valutazione, scelta e adattamento di software applicativi
−    realizzazione di nuove procedure nel sistema di archiviazione
−    comunicazione in rete e sicurezza della rete aziendale.

Pertanto egli deve saper:

•    Cogliere gli aspetti organizzativi e procedurali delle varie funzioni aziendali anche per collaborare a renderli coerenti con gli obiettivi del sistema;
•    Operare all’interno del sistema informativo aziendale automatizzato, per favorirne la gestione e svilupparne le modificazioni;
•    Utilizzare metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili per una corretta rilevazione dei fenomeni gestionali;
•    Redigere ed interpretare i documenti aziendali integrandoli con il sistema di archiviazione;
•    Collocare i fenomeni aziendali della dinamica del sistema economico-giuridico a livello nazionale e internazionale;

Egli, quindi, deve essere orientato a:
•    Interpretare in modo sistemico strutture dinamiche del contesto in cui opera;
•    Analizzare situazioni e rappresentarle con modelli funzionali ai problemi ed alle risorse tecnologiche disponibili;
•    Lavorare per obiettivi e progetti;
•    Documentare adeguatamente il proprio lavoro;
•    Individuare strategie risolutive ricercando ed assumendo le opportune informazioni;
•    Valutare l’efficacia delle soluzioni adottate ed individuare gli interventi necessari;
•    Comunicare efficacemente utilizzando appropriati linguaggi tecnici;
•    Partecipare al lavoro organizzato, individualmente o in gruppo, accettando ed esercitando il coordinamento;
•    Affrontare il cambiamento sapendo riconoscere le nuove istanze e ristrutturare le proprie conoscenze.
L’acquisizione di tali capacità deriverà dall’abitudine ad affrontare e risolvere problemi di tipo prevalentemente gestionale analizzati nello loro strutture logiche fondamentali, con un approccio interdisciplinare che privilegia l’applicazione informatica.
Il titolo di studio rilasciato è quello di Perito in Amministrazione, Finanza e Marketing con specializzazione in Sistemi Informativi Aziendali.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

•    Ruoli amministrativi
nelle aziende di servizi, di distribuzione ed industriali
nella Pubblica Amministrazione
nelle aziende di credito e finanziarie.
•    Imprenditore commerciale
•    Intraprendere la libera professione nell’ambito economico-contabile previo conseguimento di un diploma universitario (laurea breve) e il superamento dell’Esame di Stato.
•    Impiego come analista programmatore presso : aziende produttrici di software, centri di elaborazione dati di aziende ed enti pubblici, aziende di commercializzazione ed assistenza prodotti informatici, aziende di servizi web e gestioni di reti, aziende e studi professionali con compiti di programmazione e sviluppo di analisi di problemi aziendali.
Il diploma consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie, con particolare successo nell’area informatica, matematica e giuridico-economica.
Il diplomato in "Relazioni internazionali per il Marketing" ha competenze nel campo dei macro-fenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo), degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo-finanziari e dell'economia sociale.

Integra le competenze dell'ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell'azienda e contribuire sia all'innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell'impresa inserita nel contesto internazionale.
Il profilo si caratterizza, inoltre, per il riferimento sia all'ambito della comunicazione aziendale con l'utilizzo di tre lingue straniere e appropriati strumenti tecnologici sia alla collaborazione nella gestione dei rapporti aziendali nazionali e internazionali.

E' in grado di:
•    Rilevare le operazioni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili in linea con i principi nazionali ed internazionali
•    Redigere e interpretare i documenti amministrativi e finanziari aziendali
•    Gestire adempimenti di natura fiscale
•    Collaborare alle trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell'azienda
•    Svolgere attività di marketing
•    Collaborare all'organizzazione, alla gestione e al controllo dei processi aziendali
•    Utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di amministrazione, finanza e marketing
•    Utilizzare le tre lingue straniere per la collaborazione nella gestione dei rapporti aziendali nazionali e internazionali.
Egli, quindi, deve essere orientato a:
•    partecipare al lavoro organizzato e di gruppo con responsabilità e contributo personale;
•    operare con flessibilità in vari contesti affrontando il cambiamento;
•    operare per obiettivi e per progetti;
•    documentare opportunamente il proprio lavoro;
•    individuare, selezionare e gestire le fonti di informazione;
•    elaborare, interpretare e rappresentare dati con il ricorso a strumenti informatici;
•    operare con una visione trasversale e sistemica;
•    comunicare con linguaggi appropriati e con codici diversi;
•    comunicare in tre lingue straniere anche su argomenti tecnici.

Il titolo di studio rilasciato è quello di Perito in Amministrazione, Finanza e Marketing con specializzazione in Relazioni internazionali per il Marketing.
 
SBOCCHI OCCUPAZIONALI

•    Ruoli amministrativi
nelle aziende di servizi, di distribuzione ed industriali
nella Pubblica Amministrazione
nelle aziende di credito e finanziarie.
•    Imprenditore commerciale
•    Intraprendere la libera professione nell’ambito economico-contabile previo conseguimento di un diploma universitario (laurea breve) e il superamento dell’Esame di Stato.
•    Impiego nei settori : segreteria aziendale, servizi con l’estero, import-export, pubbliche relazioni, gestione e ricezione congressuale, ricerche di mercato e pubblicità, attività connesse con il turismo.
Il diploma consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie, con particolare successo in: lingue straniere, scuola interpreti, area giuridico-economica, geo-economia, scienze politiche, economia del turismo, scienze della comunicazione.

PROFILO PROFESSIONALE
Il perito commerciale esperto in gestione aziendale nel suo insieme con approfondimenti in tematiche legate allo sport, oltre ad una consistente cultura generale accompagnata da buone capacità linguistico-espressive e logico-interpretative, deve possedere conoscenze relative alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, commerciale, sistema informativo, gestioni speciali), applicando tali competenze alle associazioni sportive e alla gestioni degli eventi. Inoltre, nell’arco del triennio, lo studente potrà conseguire brevetti legati alla pratica sportiva e spendibili nel mondo del lavoro.
Pertanto egli deve sapere:

•    Utilizzare i metodi, strumenti, tecniche contabili ed extra-contabili per una corretta rilevazione dei fenomeni gestionali;
•    Leggere, redigere ed interpretare ogni significativo documento aziendale;
•    Gestire il sistema informativo aziendale e/o i suoi sottoinsiemi anche automatizzati, nonché collaborare alla loro progettazione e ristrutturazione;
•    Elaborare dati e rappresentarli in modo efficace per favorire i diversi processi decisionali;
•    Cogliere gli aspetti organizzativi delle varie funzioni aziendali;

Egli, quindi, deve essere orientato a:

•    Documentare adeguatamente il proprio lavoro;
•    Comunicare efficacemente utilizzando appropriati linguaggi tecnici;
•    Analizzare situazioni e rappresentarle con modelli funzionali ai problemi da risolvere;
•    Interpretare in modo sistemico strutture dinamiche del contesto in cui opera l’azienda;
•    Effettuare scelte e prendere decisioni ricercando ed assumendo le informazioni opportune;
•    Partecipare al lavoro organizzato individuale o di gruppo accettando ed esercitando il coordinamento;
•    Affrontare i cambiamenti aggiornandosi e ristrutturando le proprie conoscenze.

L’acquisizione di tali capacità deriverà dall’abitudine ad affrontare e risolvere problemi di tipo prevalentemente gestionale e organizzativo, anche mediante tirocini formativi presso associazioni sportive,  con un approccio organico e interdisciplinare.

Il titolo di studio rilasciato è quello di Perito in Amministrazione, Finanza e Marketing eventualmente con specializzazione in Sistemi Informativi Aziendali o Relazioni Internazionali per il Marketing con attestazione di competenze ad indirizzo sportivo.



SBOCCHI OCCUPAZIONALI
L`area amministrazione, finanza e marketing attraversa tutti i settori produttivi: riguarda attività che interessano qualunque organizzazione aziendale. L’indirizzo sportivo implementerà le aree occupazionali tradizionali, offrendo la possibilità di rispondere alle esigenze del settore legato allo sport e al wellness che è in grande espansione. Nel dettaglio:
•    Ruoli amministrativi
nelle aziende di servizi, di distribuzione ed industriali
nella Pubblica Amministrazione
nelle aziende di credito e finanziarie
nelle aziende specializzate in Marketing Sportivo, Società sportive pubbliche e private, CONI e Federazioni Sportive.
•    Imprenditoria commerciale
•    Libera professione nell’ambito economico-contabile previo conseguimento di un diploma universitario (laurea breve) e il superamento dell’Esame di Stato.
Il diploma consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie, con particolare successo nella  facoltà di Scienze Motorie, Management dello sport, Scienze infermieristiche e Fisioterapia, nonché nelle facoltà dell’area giuridico-economica,.

SEDE STENDHAL

A seguito della Riforma della Scuola secondaria superiore - comma 4, dell’art. 64,  D.L. 112/2008, convertito in legge dall’art. 1, comma 1, L. 133/ 2008, Regolamento concernente il riordino dell’istruzione professionale, D.P.R. 15 marzo 2010, n. 87 -  a decorrere dall’a.s. 2010-11, l’Istituto Stendhal è stato riconfigurato nei suoi indirizzi di studio.
In sostituzione dei precedenti indirizzi (aziendale, turistico, sociale e grafica pubblicitaria) ancora in vigore per gli alunni iscritti al  IV e V anno, il nostro Istituto propone, per gli alunni del I anno di studi due nuovi indirizzi:
il socio-sanitario, nel quale è confluito il preesistente indirizzo sociale, e l’indirizzo servizi commerciali, nel quale sono, invece, confluiti gli indirizzi aziendale, turistico e della grafica pubblicitaria.
corso studi stendhal

IPSCT STENDHAL

Il Diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo “Servizi commerciali” ha competenze professionali che gli consentono di supportare operativamente le aziende del settore sia nella gestione dei processi amministrativi e commerciali sia nell’attività di promozione delle vendite. In tali competenze rientrano anche quelle riguardanti la promozione dell’immagine aziendale attraverso l’utilizzo delle diverse tipologie di strumenti di comunicazione, compresi quelli pubblicitari.
Si orienta nell’ambito socio-economico del proprio territorio e nella rete di interconnessioni che collega fenomeni e soggetti della propria regione con contesti nazionali ed internazionali.
A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nei “Servizi commerciali” consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:
1. Individuare le tendenze dei mercati locali, nazionali e internazionali.
2. Interagire nel sistema azienda e riconoscere i diversi modelli di strutture organizzative aziendali.
3. Svolgere attività connesse all’attuazione delle rilevazioni aziendali con l’utilizzo di strumenti tecnologici e software applicativi di settore.
4. Contribuire alla realizzazione dell’amministrazione delle risorse umane con riferimento alla gestione delle paghe, al trattamento di fine rapporto ed ai connessi adempimenti previsti dalla normativa vigente.
5. Interagire nell’area della logistica e della gestione del magazzino con particolare attenzione alla relativa contabilità.
6. Interagire nell’area della gestione commerciale per le attività relative al mercato e finalizzate al raggiungimento della customer satisfaction.
7. Partecipare ad attività dell’area marketing ed alla realizzazione di prodotti pubblicitari.
8 Realizzare attività tipiche del settore turistico e funzionali all’organizzazione di servizi per la valorizzazione del territorio e per la promozione di eventi.
9. Applicare gli strumenti dei sistemi aziendali di controllo di qualità e analizzare i risultati.
10. Interagire col sistema informativo aziendale anche attraverso l’uso di strumenti informatici e telematici.
Il Diplomato di istruzione professionale dell’indirizzo “Servizi socio-sanitari” possiede le competenze necessarie per organizzare ed attuare interventi adeguati alle esigenze socio-sanitarie di persone e comunità, per la promozione della salute e del benessere bio-psico-sociale.
A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nei “Servizi socio-sanitari” consegue i risultati di apprendimento, di seguito specificati in termini di competenze:
1.  Utilizzare metodologie e strumenti operativi per collaborare a rilevare i bisogni socio-sanitari del territorio e concorrere a predisporre ed attuare progetti individuali, di gruppo e di comunità.
2.  Gestire azioni di informazione e di orientamento dell’utente per facilitare l’accessibilità e la fruizione autonoma dei servizi pubblici e privati presenti sul territorio.
3. Collaborare nella gestione di progetti e attività dell’impresa sociale ed utilizzare strumenti idonei per promuovere reti territoriali formali ed informali.
4. Contribuire a promuovere stili di vita rispettosi delle norme igieniche, della corretta   alimentazione e della sicurezza, a tutela del diritto alla salute e del benessere delle persone.
5. Utilizzare le principali tecniche di animazione sociale, ludica e culturale.
6. Realizzare azioni, in collaborazione con altre figure professionali, a sostegno e a tutela della     persona con disabilità e della sua famiglia, per favorire l’integrazione e migliorare la qualità della vita.
7. Facilitare la comunicazione tra persone e gruppi, anche di culture e contesti diversi, attraverso linguaggi e sistemi di relazione adeguati.
8. Utilizzare strumenti informativi per la registrazione di quanto rilevato sul campo.
9. Raccogliere, archiviare e trasmettere dati relativi alle attività professionali svolte ai fini del monitoraggio e della valutazione degli interventi e dei servizi.
Il diploma di Tecnico dei servizi turistici conosce in modo approfondito le caratteristiche del fenomeno turistico. E’ dotato di ampia cultura di base, di spirito di iniziativa, di senso critico, di capacità di reperire il cambiamento e di adattarsi ad esso, di doti di concretezza, di disponibilità e di interesse a comprendere le richieste e le esigenze del mondo circostante ed è perciò in grado di operare proficuamente in agenzie di viaggi, in aziende turistiche e di promozione e come assistent  manager. Può iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria.
Diploma di Tecnico Gestione Aziendale:
è una figura professionale capace di intervenire attivamente nella gestione e nel controllo dell’azienda. Le sue competenze professionali, polivalenti e flessibili, scaturiscono da un corso di studi che assicura una buona cultura generale, sviluppa capacità logico-espressiva, fornisce conoscenze della struttura organizzativa e dei meccanismi operativi aziendali.
Il Tecnico della Gestione Aziendale svolge le seguenti attività:
•    collaborazione alla gestione del sistema informativo contabile aziendale anche attraverso l’impiego dello strumento informatico
•    collaborazione alla programmazione e alla gestione di un sistema di controllo direzionale efficace ed efficiente
•    collaborazione alla risoluzione dei problemi.
Può iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria.
Anim pariatur cliche reprehenderit, enim eiusmod high life accusamus terry richardson ad squid. 3 wolf moon officia aute, non cupidatat skateboard dolor brunch. Food truck quinoa nesciunt laborum eiusmod. Brunch 3 wolf moon tempor, sunt aliqua put a bird on it squid single-origin coffee nulla assumenda shoreditch et.
Il Tecnico dei Servizi Sociali possiede competenze per inserirsi con autonome responsabilità in strutture sociali operanti sul territorio con capacità di adeguarsi alle necessità ed ai bisogni mutevoli delle comunità sia permanenti che occasionali.
È in grado di  programmare, interagendo eventualmente con altri soggetti pubblici e privati, interventi mirati in ordine alle esigenze fondamentali della vita quotidiana ed ai momenti di svago, ne cura l’organizzazione e l’attuazione valutandone l’efficacia;
È capace di recepire le nuove istanze emergenti dal sociale, con approccio tempestivo ai problemi e la ricerca di soluzioni corrette dal punto di vista giuridico, organizzativo, psicologico e igienico sanitario, e di promuovere iniziative adeguate. Può iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria.